starace.jpg

I protagonisti di Cernusco Jazz

vis-à-vis con...
TOMMASO STARACE - Saxofonista

Blackjack, conduttore di "Urban Nights" su "Radio Cernusco Stereo inBlu", ha intervistato per Cernusco Jazz il sassofonista Tommaso Starace, che sarà protagonista della serata del 7 maggio, prima in duo (con Michele Di Toro) e poi in quartetto (con Michele Di Toro, Attilio Zanchi e Tommy Bradascio). Di seguito un estratto dell'intervista, che sarà pubblicata sul magazine Cernusco Jazz 2016.

***

Venerdì 7 Maggio, alle ore 21.00, le porte della “Casa delle Arti” di Cernusco sul Naviglio si apriranno alla seconda serata dell’edizione 2016 del “Cernusco Jazz”.

Per l’occasione, abbiamo incontrato uno dei protagonisti: il sassofonista Tommaso Starace che si esibirà prima in duo e poi in quartetto. Special Guest della serata l’eccellenza della fotografia: Gianni Berengo Gardin.

Tommaso, nelle note di copertina di “From a distant past” troviamo una bellissima recensione di Flavio Caprera (redattore del “Dizionario del Jazz Italiano”, ndr.) di cui vorrei che commentassi un estratto: “… From a distant past” è un disco dal sapore antico e dal gusto moderno ...”. Cosa intende Caprera con questa sua affermazione?

In questo disco ho voluto comporre della musica con aspetti “cinematici” e romantici. Mi spiego: ho immaginato che questo disco spingesse l’ascoltatore a rievocare eventi del proprio passato (… da qui il “sapore antico” …) in modo quasi fiabesco e, proprio per questo motivo, ho voluto che i brani avessero dei tratti melodici molto significativi ed adatti ad un viaggio onirico molto presente nel Jazz odierno.

Invece, a proposito di modernità, nelle mie composizioni e nel mio modo di suonare si possono trovare evidenti influenze del sassofonista Stefano Di Battista, musicista che stimo e apprezzo davvero molto.

Non solo brani originali ed omaggi al cinema in questo tuo ultimo lavoro. Quali sono i brani “non originali” che hai scelto di re arrangiare?

Ce ne sono ben due! Il primo è uno dei tanti brani che il pianista Jazz/Fusion americano Chick Corea ha dedicato ai bambini: Children’s song n° 6, del 1984. Il secondo, invece, è un arrangiamento di un brano composto da Randy Newman dal titolo Dexter’s tune, tratto dalla colonna sonora del film Risvegli del 1990 con Robert De Niro e Robin Williams. Come si può facilmente notare, la mia passione per il cinema è sempre presente...

Il prossimo 7 Maggio sarai a Cernusco. Cosa ti ha spinto ad essere tra i partecipanti di questa seconda edizione del “Cernusco Jazz”?

Sicuramente l’aver saputo che l’organizzazione ha sinceramente apprezzato il mio lavoro. Sono sinceramente fortunato ad aver incontrato delle splendide persone che apprezzano progetti di qualità in un Mondo dove vengono chiamati solo grandi nomi “da cartellone”.

Spero che la musica che proporrò nelle due sessioni trascini gli ascoltatori con la stessa intensità e passione che mi è propria mentre compongo e mi esibisco.

***

TOMMASO STARACE sarà a Cernusco Jazz SABATO 7 MAGGIO 2016 - h 20:45

Auditorium Casa delle Arti, via De Gasperi 5, Cernusco sul Naviglio (Mi)

PRIMO SET - Tommaso Starace & Michele Di Toro - "From a distant past"

SECONDO SET - Tommaso Starace 4tet - "Italian Short Stories: plays the photos of Gianni Berengo Gardin" ospite d'onore della serata: Gianni Berengo Gardin

*** 

Di seguito una breve rassegna stampa su Tommaso Starace ed i suoi progetti musicali.

ilGiorno23mar2016.jpg

Da "IL GIORNO" - 23 marzo 2016 - Intervista di Marco Mangiarotti

repubblica23mar2016.jpg

Da "la Repubblica" - 23 marzo 2016 - Intervista di Luigi Bolognini